No

(1973 – n° 67)

Solo due lettere,

tutto e niente.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Annunci

Mago

(1973 – n° 66)

Vivere mi piace,
adoro la pace, l’allegria;
sono molto attaccato
a questa terra.

Volare mi piace,
desidero vivere nell’universo;
biasimo la morte ma com’è
bello il colloquio con i defunti.

Tutto mio è il disprezzo
per la figura umana,
per il progresso,
per questo pianeta da abbandonare.

Il canone mi ritiene pazzo
ma possiedo un altro metro,
non sono matto, forse
solo un po’ strano.

Mi chiamate Mago
per ferirmi al cuore
quando certe arti
son professione.

Vivrò per sempre,
anima immortale,
nelle vostre menti
contundenti.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Sole nero

(1973 – n° 65)

Leggere ventate di nebbia calda
mi accarezzano il viso.

Dall’acqua sorgono figure oscure
che mi vengono incontro,
tetre.

Sempre più nascono,
corrono,
muoiono
in successioni infinite.

Nell’oscurità del cielo
il sole nero mi porta
a riflessioni inquietanti.

Mistero indescrivibile.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

La sfera

(1973 – n° 62)

Piccoli punti in cielo,
piccoli punti nello sguardo.

Preso con dolcezza e
deposto sotto gli archi.

Queste pietre sono infinite
ma anche inesistenti,
conoscono tutto ciò
che vorrei sapere.

Cammino in lungo e in largo,
corro in ogni direzione.

I miei passi si ripercuotono
nei canali liberi della mente.

Ecco la sfera che si presenta,
è infinitamente piccola
ma va ingrandendo.

Mi segue, corro, corro,
mi segue, diventa più grande,
mi segue, diventa immensa,
mi fermo, l’osservo
e vengo travolto.

Esplodono pensieri imaginifici,
luci abbaglianti nella mente,
urla vuote nel cielo inesistente.

La mia assenza è il vuoto
della sua presenza.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Ascolto musica

(1973 – n° 58)

Musica

bellezza del mondo

Dalla tristezza scaturisce malinconia

Abbraccio la musica per trovare conforto

Dalla gioia la felicità

Ascolto musica

non giudico mai

Ogni stato di umore ha la propria

Positivo

Negativo

C’è sempre della musica da vivere

La vita è strana

bisogna accettarla così com’è,

come in musica.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati