Le parole

Ho imparato a scrivere
con pennino e calamaio,
a riflettere sulle parole
e sul loro significato.

Sarebbe stato più bello
con una penna d’oca
ed un calamo d’argento,
m’accontento, c’era la bic.

Ora le parole fluiscono
insieme all’inchiostro
della penna stilografica,
sembra quasi che non le
pensi.

Le avverto in me, le
vedo, le ascolto ancora
prima di scriverle e
quando lo faccio sono
già vecchie.

Carlo Becattini ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.