Oscillavo come un pendolo

Sono un fiore
che sboccia all’incontrario
petalo dopo petalo
serro la corolla
per tornare in boccio
vivo
fresco e profumato come
quello che ero
giovane incontaminato
sempre in cerca di un
senso all’esistenza
sempre a rovistare
sul fondo del bidone
sia esso il mio cuore
o la mia anima sofferente.
Oscillavo come un pendolo
tra l’amore e la morte
ero un poeta maledetto
mi facevo del male.

Carlo Becattini ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...