Calpestando fiori

Sei arrivata correndo
guardandoti intorno
furtiva calpestando fiori
e steli d’erba sul prato
colorato d’attese speranze

Mi hai visto sospeso
a mezz’aria e con timore
ti sei avvicinata…
insomma… ti sei
posizionata sotto la mia
verticale ed a terra
ti sei sdraiata

Tutto era troppo facile
ma sono sceso più
vicino e lungo il
tuo corpo sono stato

Tra di noi il vuoto, la separazione
io senza gravità e tu con le
spalle a terra mi hai preso
per mano e mi tenevi forte
come un bambino il palloncino
con la paura che volassi via.

Carlo Becattini ©

Annunci

17 pensieri su “Calpestando fiori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...