Il treno

La macchina sbuffava
movimento e vapore
nubi artificiali nere
come il carbone ed
il volto del fuochista.

Metallo su metallo
come unghie sulla lavagna
frenesia di ruote binarie
e vano desiderio di fuga tra
traversine e bulloni.

Scorrevano le porte battenti
s’alzavano i predellini
nel vapore fischietto
del ferroviere lento
che arriva e che parte.

Carlo Becattini ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...