La fermata

Fermai il mondo e scesi,
solo allora mi sentii
per la prima volta me stesso.
L’agognata quiete, il
silenzio da ascoltare
dormendo, nel gioco
della vita che tutto
toglie e niente da.
Fermai il mondo
e precipitai nell’universo.

Carlo Becattini ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...