Anime in pena

E così la ricerca
della vanità mi ha
già stancato.
Ho aperto le porte
di un mondo di
cristallo e castelli
di parole campate
in aria nate dall’anima
delle umane passioni,
delle umane sofferenze.

Persone sole e chiuse
in se stesse torreggiano
tra le vie della città
virtuale che solo gli uomini
potevano costruire,
che neanche Dio poteva
immaginare
o forse è stato il primo
a lodare se stesso,
redimendo gli uomini.

Anime in pena si
raccontano falsamente
solo cose belle, il
male non esiste è
bandito da quel luogo
in cui regna solo amore,
sesso e desiderio sfrenato
di gloria infinita.

Anch’io, ingenuo, mi sono
lasciato trascinare in
quel gioco perverso di dare
per avere, quando come
tutti avrei voluto avere
onori senza darne ad alcuno.

Solo così si è grandi
nel mondo dei poeti.

Carlo Becattini ©

Annunci

7 pensieri su “Anime in pena

  1. (Delle piccole morti)

    Eppure si muore
    ogni notte un po’
    con un rantolo in- finito
    tra le dita.

    Dietro le palbebre
    scolorano grafiche
    di sogni.

    E così
    a tramutarci gli istanti in ricordi
    per sopravvivere
    alle nostre piccole morti .

    Qualcuno arreso
    sullo specchio deformato
    che amplifica gli orrori
    di un’umanità alla deriva
    che s’infrange su chiusi silenzi
    o fugge sull’onda lunga della paura.

    A pelo d’acqua, i più,
    su riflessi cangianti di parole,
    con l’inguine asciutto dei pensieri.

    A inventarsi un approdo dietro la rètina
    e un ormeggio nell’esiguo spazio
    d’in- finito ridotto in sterminati pixel.

    Tramandati sul bordo dei risvegli
    a crederci vivi.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...