Il pasto

Com’è dolce e sublime
il tuo sapore metallico
mentre affondo affamato
i miei denti aguzzi sulla
tua pelle opalescente.

Ma cos’è il cibarsi
se non un gesto di
riconoscenza nei
confronti della natura.

Sensuale abbandonata
tra le mie braccia mortali
sento il succo colare
dalla bocca spalancata
insieme alla vita esalata.

Stordito ed ebbro ecco
al fin la tua anima.

Carlo Becattini ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...