Il ragno

Cammino sui muri
non conosco la gravità
ma uso quella forza
nelle mie architetture
simili ai ricami d’un pazzo
che impiega il tempo
prigioniero di se stesso
e degli uomini che giudicano.

Sbavo come un animale
malato e senza ritegno,
mostro al mondo la
mia vera natura di ragno.
Tesso ragnatele col filo
della mia saliva viscida
per catturare insetti e
banchettare con loro
devo sopravvivere e questo
è il mio lavoro.

Mangio di tutto, anche quelli
grossi su cui mi lancio
e li mordo e strappo e lacero.
Loro urlano, dicono che son
pazzo e son qui prigioniero
di grossi animali di bianco
vestiti … mangio anche loro
li mangio tutti nei miei
sogni correnti e ripetitivi.

Urlo con quanto fiato ho
in gola fino a non avere
più voce né energia di
liberarmi, di slegarmi da
questo letto su cui son costretto
da tempi lontanissimi
forse, da prima che nascessi.

Oggi ho lanciato la ragnatela
ad un ragazzo e l’ho sopraffatto
dopo aver lottato a lungo
ora è lui legato al letto.
Libero finalmente cammino sulle
pareti, sul soffitto e da questo
mi lascio cadere lungo il
filo della ragnatela fino a terra.

Non sono un buon ragno
la mia tela non è resistente
son venuto giù come un sasso
rompendomi l’osso del collo.
Ora sono paralizzato su questa
sedia a rotelle come dicono
loro … i medici che mi curano,
ma loro non sanno che mi
sono trasformato con la forza
di gravità da ragno in automa.

La mia ragnatela è diventata
velenosa e la sputo in faccia
a tutti quelli che si avvicinano.
Chissà se prima o poi non
riesca a mangiarne uno.

Carlo Becattini ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...