Nel ristorante di Alice – Ricky Gianco

Annunci

Il conforto

Vorrei posare la guancia
contro la tua e stare,
chiudere gli occhi e andare
lontano da questa desolazione.

Tutto va bene o forse no
niente va mai bene.

Quella mano posata sul capo
non pesa, anzi alleggerisce
l’anima anche se l’umore
s’incupisce, da sempre geloso.

Abbracciami e lasciami piangere
fino a liquefarmi, fino a
non poterne più e poi
con gli occhi rossi e la testa
che scoppia, tra la porta
e un mezzo sorriso, andrò.

Carlo Becattini ©