Unione

(31 marzo 1975 – n° 220)

Averti ancora qui
accanto a me
e carezzarti i capelli

ancora un sorriso
per gli occhi e per il cuore,
la testa a riposo
sulle gambe distese

Via con te, amore mio,
amore
per sempre

e giacere sul fresco dell’erba
nel prato,

tenerci per mano
nei viaggi impossibili
alquanto improbabili

e restare qui,
uniti.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Annunci