Seguendo la spirale

(14 aprile 1976 – n° 300)

Ancora volano le api
tra i glicini fioriti,

ed umori primaverili
veleggiano nell’aria,

nel ciclo naturale
che annualmente si ripete,

ed io,
come loro,
come ogni uomo,
ogni anno sempre diverso,
sempre più privo di senso.

Carlo Becattini
© Tutti i diritti riservati

6 pensieri su “Seguendo la spirale

  1. Mi piace molto il suono che hanno le parole di questa poesia Carlo. Ma credo che in quanto a senso siamo soltanto noi che dobbiamo pensare a darlo a tante cose che ci accadono nella vita. Ogni cosa che si muove in noi, ogni nostro respiro ha un senso. Forse a volte siamo smarriti e non sappiamo capire ma esiste, c’è. Era tanto che mancavo da te. E’ sempre bello leggerti. Un sorriso. Lila

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.