Canzone Della Nenia Pallosa

(maggio 1976 – n° 313)

Si,
mia cara,
non sei più quella
che conoscevo un anno fa.
Sei cambiata,
condizionata,
questi sono i risultati della società.
Le tue idee non sono più quelle
di quando tu vivevi con me,
ora ti sei formalizzata
e non sai più
che cos’è la libertà.
I tuoi capelli non sono più belli,
non sono più come un anno fa,
la tua bocca dell’amore
si è raggrinzita e non si aprirà,
tu sei morta,
sei un sogno della mia viltà.
Dove,
ormai,
posso trovarti,
ragazza che m’insegnò l’amore,
sei fuggita dalla mia mente.
Te ne sei andata definitivamente,
se Dio vuole, non sei più qui con me,
sono solo,
sono vivo,
e mi sono finalmente liberato di te,
ora posso amare la mia donna.
Le tue giornate sono più corte
ed i miei giorni si allungano.
Il mio sole risplende alto
e la tua luna in mare è già,
e l’amore, dov’è?
siamo soli,
soli.
Sulla spiaggia,
vicino al mare,
con le onde che ci bagnano,
non sapremo mai
che cosa il futuro/destino
ci riserverà.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati