In fuga

(12 luglio 1976 – n° 344)

Circondato da molti sguardi
cerco di fuggire da questa foresta
di menti umane sempre pronte
a rubare ogni piccola stranezza.

Scappo,
ma non so dove potrò fermarmi,
non so dove potrò adagiare
il mio pensiero.

Lui vaga da molti anni
in cerca di una risposta
alle proprie domande.

Adesso è troppo lontano perché
possa sentirmi.

Se trovate un pensiero vagante
portatelo a me,
che l’ho perduto molto tempo fa.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati