Parole perdute

(1 ottobre 1976 – n° 358)

Ho nascosto una poesia
con la carta di giornale,
l’ho chiusa dentro un sacco,
l’ho gettata nella spazzatura.

Per te,
per il triste
ricordo felice,
per l’amore passato:
amarezza del presente.

Altre poesie dovranno morire,
nascondersi nella carta straccia
per poterti inutilmente inseguire.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati