Così vivo.

(16 dicembre 1976 – n° 373)

L’estasi di un momento
ricorda una utopistica felicità
che in un attimo scompare,
lasciandosi dietro
soltanto ricordi,
amarezze,
rimpianti.

Il ricordo di averti amata.

L’amarezza di averti lasciata.

Il rimpianto di non amarti ancora.

Utopie.
Sogni.
Fantasie.

Pochi attimi di estasi
possono far dimenticare la vita
ed hanno il potere di prostrarla
nel massimo sforzo e valorizzarla.

Così vivo:
vivendo e dimenticando.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati