La ballata del gatto nero

(30 dicembre 1976 – n° 379)

In un attimo di follia
ho scritto una ballata,
è molto triste,
e non ricordo più
il senso delle parole.

L’ho suonata e cantata
in stagioni diverse
e sempre per strada
dove mi hanno rincorso
maledicendomi.

Forse è veramente
una ballata maledetta,
ma un dubbio s’insinua:
che questo gatto nero
sia io?

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati