Quando ti sono vicino

(17 gennaio 1977 – n° 380)

Quando ti sono vicino
mi piace vederti provocante e sfrontata,
sempre pronta a scagliare la prima pietra.

Mi piace guardarti mentre mi spii
con gli occhi di sbieco, furtivamente,
quasi timorosa d’incontrare il mio sguardo.

Ti sento felice e contenta,
piena di fresca gioventù,
appagata.

Non dovresti soffrire,
ma quando sei sola,
pensi e soffri.

Resta felice e spensierata,
almeno in questi attimi di felicità,
il domani dall’ignoto ci scruta geloso.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati