Sei l’immagine del mio dolore

(23 ottobre 1977 – n° 413)

Gli sguardi significavano amore,
ora solo amicizia.

Le passeggiate erano amore,
ora solo passeggiate.

Stare insieme era ancora amore,
adesso è parlare.

Scriversi era amore,
adesso un biglietto di auguri.

E’ per tutto ciò che ti cerco
e quando ti trovo
me ne vado.

La gioia di vederti è grande
ma la tristezza di averti rivista
è ancora più grande.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

4 pensieri su “Sei l’immagine del mio dolore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.