Follemente amore

(19 giugno 1978 – n° 427)

Ho profondamente amato
fino alla follia
e non concepisco termini atti
a descrivere tale sensazione
di gioia mista a dolore,
ansia che sferra allo stomaco
il suo colpo migliore,
e l’apatia, quella sensazione d’irrealtà
così inebriante, così svuotante.
Ho vissuto il mio amore,
pazzamente e follemente amore.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati