Vent’anni

(08 settembre 1978 – n° 434)

La mia carta, ormai, giunge soltanto
per portare poche righe di auguri
in nome di venti anni già spesi nel tempo,
e se bene o male non sta a me giudicare.
E’ la gioia che inizia,
ed in particolare questa è grande,
ma ancora più grande
è la tristezza del passato,
i rimpianti, i rimorsi,
venti anni,
i tristi venti anni,
i soli venti anni,
che squallore,
ancora venti,
e poi venti,
e venti
e …

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati