La caduta

(10 dicembre 1979 – n° 443)

Ho perduto tutta la mia poesia
ed il romanticismo è morto
lasciandomi solo sensazioni
d’amarezza e rimpianto
ma anche il rimpianto è morto
e l’amarezza non so più cos’è.

Vivo e per ciò posso muovermi, pensare,
ma forse anche il pensare è morto
e non resta altro che la vita,
la pura e semplice vita,
solo la vita,
ma non mi basta.

Ho perduto tutto il mio passato
che allora odiavo
perché volevo essere una persona diversa;
ora che sono cambiato rimpiango quel passato
e non so come fare per tornare indietro,
per essere come prima,
col mio carattere esageratamente romantico,
sempre estraniato dalla realtà
ma così pieno di poesia e di sentimento
da farmi sentire veramente me stesso.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

5 pensieri su “La caduta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.