Ti amerò

2015-07-15 Gustav Klimt - Studio di Lewdness per Fregio di Beethoven - 1898
 Gustav Klimt – Studio di Lewdness per Fregio di Beethoven – 1898

(6 gennaio 1981 – n° 527)

Quando la morte avrà
concesso l’ultimo ballo
ai nostri corpi vizzi
allora ti amerò
come non ti ho amata mai.

Quando la morte avrà
chinato i nostri capi
e assopito i nostri animi
allora ti amerò
come non ti ho amata mai.

Quando la morte avrà
giocato i nostri giorni
lasciandoci pochi minuti
allora ti amerò
come non ti ho amata mai.

Quando la morte avrà
completato una vita
succhiandone l’essenza
allora ti amerò
come non ti ho amata mai.

Quando la morte avrà
completato quel suo gesto
allora ti sarò vicino
come non lo sono stato mai.

E ti amerò
ti amerò ancora
come non ti ho amata mai.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

* in corsivo cit. da “Quando la morte avrà” di Claudio Lolli