Un uomo

2015-10-27 Gustave Caillebotte - Jeune homme à la fenetre - 1875.jpg
Gustave Caillebotte – Jeune homme à la fenetre – 1875

(12 gennaio 1981 – n° 537)

Destandomi un mattino
mi feci uomo,
uno tra tanti.

Lei mi rese uomo
con il suo corpo,
il suo amore.

Vissi come un uomo,
uno tra tanti,
anonimo nella moltitudine.

Me ne andai
lasciando agli altri la vita,
la speranza,
l’illusione.

Così come nacqui,
mi allontanai
in silenzio,
sconosciuto.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati