Analisi

2016-06-19. Balthus - Solitaire
Balthus – Solitaire

(19 ottobre 1981 – n° 585)

Voglio ricordarmi felice
perché non so se domani
sarò ancora qui a sorridere
e a domandarmi di te
e dei tuoi problemi inconsci
che ti complicano l’esistenza.

Mi assilli con contorti discorsi
apparentemente assurdi e contraddittori
carichi delle tue ansie e paure,
complessi e limiti, risultati di una vita
inconcludente e scombinata
creatasi contro la tua volontà
a causa di una profonda ingenuità
e di una serie sempre più cruda e forte
di scontri con la realtà.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati