Autunnale

2016-04-28. Albert Lorieux - Solitude - 1898
Albert Lorieux – Solitude – 1898

(30 ottobre 1981 – n° 594)

La nebbia ovattata cattura il viale,
offusca gli alberi, sbianca sui prati,
li rende fradici, umidi di brina.

Mattino autunnale,
vaghe ombre si muovono nel viale,
donne si offrono, amore a pagamento.

Si seccano, staccano e cadono le foglie
sullo squallido mondo dell’amore
col suo carico di solitudine e amarezza.

Nel parco giochi, che vide giocare bambini,
vuote altalene consolano umidi scivoli,
giostre rugginose abbandonate all’intemperie.

Cavalli dalla testa spezzata,
il manto scolorito, accatastati sul prato
sono prigionieri della nebbia che li stringe a se
e li nasconde, pietosa della loro fine.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati