Giocando con la morte

2015-09-03 Félix Vallotton - Verdun - 1917
Félix Vallotton – Verdun – 1917

(23 gennaio 1982 – n° 600)

Si son presi le nostre vite
giocando con la morte
ed i sorrisi sono spenti
tra fili d’erba di lacrime bagnati.

Soffice la terra accoglie,
ora finalmente stiamo in pace
ascoltando il vento scivolare tra le foglie
un fremito.

Dove sono le nostre vite
giocate in pochi giorni
e perse, da altri per noi
che non volevamo?

Qui, tra radici affondate nella terra
germogliamo, aspettando il ritorno
dell’ebbrezza mattutina, respirando col
ritmo dell’aria fresca, attraverso i primi
bagliori, l’alba.

Un nuovo giorno per le nostre vite
che non sono più,
un nuovo giorno per le vostre vite
forse più lunghe,
che qualcun altro giocherà e perderà
per voi che non lo volevate.

Verdi steli d’erba
si piegano al vento
accontentandosi della rugiada
come lacrima che cade.

Si son presi le nostre vite,
un giorno prenderanno le vostre
e giocando con la morte
i sorrisi saranno spenti.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati