Dietro larghe righe di rimmel nero

2016-05-05. Amedeo Bocchi - Malinconia - 1927
Amedeo Bocchi – Malinconia – 1927

(10 agosto 1984 – n° 813)

Quel giorno non volli
dialogare con te,
era novembre e piangevi.

Ricordi i nostri momenti,
tutto l’amore e quanto amore.

Chiedevi e ti scioglievi
dietro larghe righe di rimmel nero
come un piccolo ma impetuoso
torrente di montagna
di fronte all’impenetrabilità
della mia gelida fermezza.

Ricordi quanti bei momenti,
tutto era amore,
ma quanto e tanto amore.

Adesso non credo all’amore,
non so cosa sia.
Tutto di noi non ha più senso
come non lo ha questo mio
vivere stupidamente,
questo mio vivere di sensazioni,
emozioni, dolcezza, sogni, speranze,
questo mio vivere da deficiente.

© Carlo Becattini