LiberaMente

_Forme 170517 col

(24 marzo 1997 – n° 860)

Acciambellato e sornione
come un gatto al sole
beato del calore diretto,
vagheggio nell’irrealtà dei sogni
che il sonno apporta.

Libera
la mente mi abbandona
vorticando nelle moltitudini,
anch’essa apparente unicità del nulla
di cui si compiace.

© Carlo Becattini