Chi tocca i fili

Il tempo 260417 col
Disegno personale – Senza titolo – 2017 – Tecnica mista: inchiostro su carta, colore virtuale

(18 aprile 1997 – n° 869)

Incrollabili strutture friabili
e marmoree particelle
solidificate

parti celle solidi ficate
parti solidi celleficate
partificate solidi celle

e qui non c’è più nessuno
il tempo è giustiziere del presente.

Tralicci metallici
sorreggono cavi
che si perdono lontano.

Pericolo di morte.

Chi tocca i fili muore
e chi non li tocca
muore lo stesso.

© Carlo Becattini