Terra bruna

 

Ricordo 0517 col
Disegno personale – Ricordo – 2017 – Tecnica mista: inchiostro su carta, colore virtuale

(2 maggio 1997 – n° 881)

Chiuso al riparo,
il calore dei ceppi arsi
mi arrossa il viso,
ed il loro scoppiettare
si riflette sul vetro
attraverso il quale osservo
il tuo lento spogliarello.

Ogni giorno sempre più nuda,
sempre più esposta.

Senza pudore cadono foglie
coprendo zolle brune:
pelle abbronzata
di una stagione conclusa.

Nuda
ti laverai di pioggia
ti coprirai di neve.

© Carlo Becattini