Tracce di me

1983 col
Disegno personale – 1983 – Tecnica mista: grafite su carta, colore virtuale

(7 maggio 1997 – n° 886)

Dal vento di maggio travolto,
stravolto e trasfigurato
il corpo geme e fiorisce
all’ombra delle nubi di pioggia.

Scivolano violente violentandomi
forti gocce di piovaschi incontrollati
frustandomi la pelle tremante.

Come un estuario alla fine
di un fiume,
come un terminale alla periferia
di una rete,
come l’inchiostro, rullato sul foglio
da una penna a sfera,
lascio tracce del mio cammino.

© Carlo Becattini