L’immensità del tempo

Lunatiche stelle 2018 col
Disegno personale – Lunatiche stelle – 2018 – Tecnica mista: inchiostro su carta, colore virtuale

(13 marzo 2000 – n° 905)

Notte trascorsa tra la primavera e l’estate,
notte bella consumata per strada
in vostra compagnia, amiche marine.

Passano gli anni e voi siete sempre là
a spettegolare per strada
in quella notte stellata.

Sulle vostre labbra
nomi di ragazzi e risatine immature,
bellezze maschili desiderate e spiate.

Correvamo tra la polvere dei viottoli
e le spine delle ortiche,
ci inseguivamo su tappeti di aghi di pino,
correvamo gridando la gioia a pieni polmoni.

Sferzati dall’aria carica di salmastro
ci rotolavamo a terra
fingendo inesistenti lotte.

Tempo d’estate,
giornate attese per tempi infiniti,
eterni.

Un anno era una entità
troppo lunga per le nostre menti,
non lo comprendevamo.

Un anno era immenso.

© Carlo Becattini