Rito ieratico

 

Bruco 300417 col 2
Disegno personale – Senza titolo – 2017 – Tecnica mista: inchiostro su carta, colore virtuale

(2 luglio 2003 – n° 941)

Fulminati da bagliori uditivi
nuove musicalità trasformano concetti,
le idee evolvono, decadono,
le parole assumono nuove posizioni.

Vibriamo sussultando,
estasiati percuotiamo il suolo
con i talloni e con le mani
compiendo rituali tribali,
riti propiziatori per ingraziarci la natura.

Oscilliamo ondeggiando,
ascoltiamo il vento soffiare tra i rami,
il pianto del sole al mattino
altro non è che vagito di bimbo,
nient’altro che naturale rito ieratico,
preghiera della terra all’uomo:
aiutami.

© Carlo Becattini