A tutta questa gente

Lupi in arrivo – Installazione di Liu Ruowang – Piazza SS. Annunziata – Firenze – Foto personale – 14 lug 2020

12 gennaio 2021

Ci sono alcune persone
alle quali devo la vita,
persone che non conosco,
che mi hanno rovistato dentro
sporcandosi le mani
del mio sangue
e della mia storia.

Se fossi vissuto in un altro tempo
sarei già morto, almeno tre volte,
ma sono ancora qui
a chiedermi se devo provare riconoscenza
per degli sconosciuti incontrati per caso.

Poi ci sono tutti gli altri
che mi hanno accudito, lavato,
asciugato, pulito, mondato
da ogni scoria emessa,
che mi hanno rifatto il letto,
che mi hanno disteso ma anche alzato,
persino rotolato dalla barella al materasso,
corpo morto che non deve muoversi,
almeno non adesso.

E che dire di quelli che mi hanno
bucato la pelle ovunque con
aghi passeggeri o in pianta stabile,
ed i tubicini, infilati in ogni
orifizio personale e privato
che quasi vien da chiedersi:
sono stato violentato?

A tutta questa gente vorrei dire grazie,
non tanto per essere ancora vivo,
ma per avermi aiutato in quei momenti
in cui mi sarei abbandonato volentieri
all’oblio del tempo, perchè la
violenza del male che prende
è così dolce che vorresti morire
tra le sue braccia lunghe
ed invisibili…
sarebbe stato facile
lasciarsi andare
e scivolare via dal tempo
e dalla vita
che quando si trasforma
nella fiammella di una candela
potrebbe spegnersi con facilità
ad ogni istante.

© Carlo Becattini

La tua assenza

Carl Vilhelm Holsoe – Waiting by the window

(13/23 marzo 2008 – n° 1042)

Date, ricorrenze, numeri,
significati occulti,
significanti riferimenti
evocano latente
il tuo respiro,
la femminilità
di un altro tempo,
di un altro io,
di altri noi.
E vedo la continuità,
la sento, palpabile
profumo di fiore,
petalo di rosa,
la mia mente
non comprende
questo vuoto,
la tua assenza.

© Carlo Becattini