Aironesse

Venere 181218 col
Disegno personale – Venere – 2018 – Tecnica mista: inchiostro su carta, colore virtuale

(6 maggio 1997 – n° 883)

L’acqua poco sopra le caviglie
nascondeva piedi affusolati
dai quali s’innalzavano gambe tornite
slanciate verso l’alto a sostenere corpi rosati.

Nude, le femmine di airone
passavano ore su una gamba sola
mostrando prorompenti seni avvolti
nel folto piumaggio che le copriva in parte.

© Carlo Becattini