Amalfi II (E’ festa)

(02 gennaio 1980 – n° 450)

Aperti sono i bazar,
grosse ceste di conchiglie madreperlacee
giacciono all’ombra delle cartoline
in attesa di mani curiose e bramose
di possedere quei frutti del mare.

O’Pazzariello da il ritmo alla banda,
canta il ritorno di Masaniello
per le vie di Amalfi marinara,
ed i sensi son rapiti,
l’anima estasiata.

L’aria freme al ritmo scandito
dei tamburi e delle caccavelle,
ragazzi giocano con i petardi
e noi sussultiamo, ridiamo,
siamo felici.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Festa

(28 settembre 1976 – n° 357)

Tutti sono andati,
non c’è più nessuno.

Ho raccolto un anello,
cenere sulla poltrona,
cicche sul tavolino.

L’alone di una risata
mi ha colto all’improvviso.

Sono inciampato in una scarpa
dal tacco alto.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati