Introspezione

Leon Spilliaert - Le Parc - 1944
Leon Spilliaert – Le Parc

(28 aprile 1993 – n° 840)

Dal buco della serratura spiavo i miei pensieri passati,
potevo osservarne gli errori, le devianze;
tutto era lì come l’avevo lasciato: vivo e lucido,
(la polvere non si posa mai sul pensiero).

Provavo i rimpianti, i rimorsi,
scoprivo il desiderio del chiarimento (ormai impossibile).
Il lasso di tempo trascorso è incolmabile:
altre vicende di vita l’hanno riempito,
altre persone, altri pensieri, altri rimpianti di sconosciuti.

Volevo chiarirvi, volevo spiegarvi, volevo, vorrei…

Vorrei spiegarvi, chiarirvi e …
farmi perdonare, capire, desiderare.

Desiderio di gioventù:
quanto è forte, quanto è grande,
quanto è immenso il desiderio di una mente
esplosiva, carica di energia,
di miti, di speranze future.

Ora che le ho consumate
cosa mai riserverà il futuro?

© Carlo Becattini

Introspezione retrospettiva

2015-04-14 Pablo Picasso - Nusch Éluard
Pablo Picasso – Nusch Éluard

(24 marzo 1983 – n° 742)

Ed eccoti ancora qui
immagine atemporale
tra le mie mani statica

Dieci anni fa
immutato amore
sconfitto ma vincente

Sullo sfondo
il cane osserva
immortalato ed elegante

Sensazioni multiple:
ansia dolore
annegamento

Eccoli laggiù
anni sbagliati di felicità
falò del tempo andato

Un pensiero al futuro
interrogativo spiazzante:
domani cosa sarà?

Ma è il passato che non cura
nella presa di coscienza, annienta
per tutto ciò che non ho fatto

Al bando le immagini
strumenti del tempo
di rimpianti futuri

Mai più fotografie
per non renderci conto
che stiamo invecchiando

I nostri venticinque anni
sembrano uno scherzo
ma fanno soffrire.

Carlo Becattini
© Tutti i diritti riservati