Piccole nullità

(1974 – n° 138)

Cos’è quest’angoscia
che mi rode il cuore?
e l’apatia che m’invade?

Cos’è questo silenzio
che incombe su di me
da farmi sentire al buio?

Tutto si distorce e fugge.

Noi non esistiamo,
siamo piccoli, piccoli.
Piccole nullità.

Ecco il pensiero:
viviamo sulla Terra e non siamo altro
che piccole nullità.

Perché ci diamo da fare
per essere sempre qualcuno?
Resteremo nullità.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati