Tra il dire ed il fare

2016-06-29. František Kupka - Woman In triangles - 1909
František Kupka – Woman In triangles – 1909

(23 ottobre 1981 – n° 589)

E’ mio desiderio trasformarti in amica
ma non è vero e te lo dirò,

ma anche questo non è vero
e probabilmente non te lo dirò.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Annunci

Quella parte di te

2016-07-01. Elizabeth Adela Stanhope Forbes - The leaf - 1898
Elizabeth Adela Stanhope Forbes – The leaf – 1898

(23 ottobre 1981 – n° 588)

Il desiderio di chiuderla con me
ti porta ancora qui a chiedermi
la restituzione della pina.

Il desiderio di riappropriazione
di una parte di te è troppo forte.

Quella pina rimarrà per sempre con me
chiusa nel buio del cassetto dei ricordi
insieme alla parte di te che con lei avrai perduto.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Appello

2016-06-17 Albert Marquet - The two friends - 1912
Albert Marquet – The two friends – 1912

(19 ottobre 1981 – n° 586)

Perché non se qui
a salvarmi, a salvarti,
da una assurda storia
che sicuramente finirà male
per me, per te o per lei.

Dove sei,
non lasciarmi solo,
non fare che questa mia
farsa continui ancora,
non so come potrà finire.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Analisi

2016-06-19. Balthus - Solitaire
Balthus – Solitaire

(19 ottobre 1981 – n° 585)

Voglio ricordarmi felice
perché non so se domani
sarò ancora qui a sorridere
e a domandarmi di te
e dei tuoi problemi inconsci
che ti complicano l’esistenza.

Mi assilli con contorti discorsi
apparentemente assurdi e contraddittori
carichi delle tue ansie e paure,
complessi e limiti, risultati di una vita
inconcludente e scombinata
creatasi contro la tua volontà
a causa di una profonda ingenuità
e di una serie sempre più cruda e forte
di scontri con la realtà.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Tramando

2016-03-31. René Magritte - Il principio del piacere - 1937
René Magritte – Il principio del piacere – 1937

(17 ottobre 1981 – n° 583)

Suona il telefono,
sarà lei?

E’ solo una speranza,
vaga, incerta,
spenta.

Nessuno mi ha chiamato.

Ma si può vivere così?

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Unico sbaglio

2016-03-29 Franz von Stuck - Scherzo
Franz von Stuck – Scherzo

(17 ottobre 1981 – n° 582)

Un amore di ventuno giorni
può essere più forte di ogni altro amore,
può lasciare segni indelebili,
anzi scavare profondi solchi
come un tempo i contadini per il raccolto.

Ma raccolgo solo amarezza, dolore,
anzi amore doloroso,
amore rimpianto,
amore masochista,
amore perverso.

Sto male, molto male,
perché amo,
amo due donne totalmente diverse,
le amo ugualmente e non voglio perderle
anche se qualcosa forse ho già perso.

Amare, unico sbaglio.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati