A volte

L'attesa 280417 col
Disegno personale – L’attesa… – 2017 – Tecnica mista: inchiostro su carta, colore virtuale

(23 gennaio 2001 – n° 912)

A volte
fermo il tempo e sto…
a pensarti.

Il tuo ricordo trabocca e m’invade
permeando d’una lieve malinconia
l’anima.

© Carlo Becattini

Ricordi?

 

2016-05-27. Jeanne Hébuterne - Adam and Eve - 1919
Jeanne Hébuterne – Adam and Eve – 1919

(8 gennaio 1981 – n° 534)

Ricordi i nostri giochi
nella pineta dietro casa?

E le corse pazze in bicicletta
per arrivare primi nella vita?

Ricordi, parlavano di noi:
– un giorno cresceranno – dicevano,
e noi ci parlavamo negli occhi
come avessimo saputo già.

Quanta felicità
in quei giorni d’estate.

Il canto disperato delle cicale.

Ricordi di noi?

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Curando l’anima

(21 gennaio 1979 – n° 440)

La mia compassione è per te
sopraffatta e quasi annullata
dal falso amore che ti circonda.

Volontà altrui ti comanda
e più tu,
non sei.

Vorrei solo incontrarti,
una volta ancora,
per smaltire con te il rimorso
che mi attanaglia il cuore.

Pensiero assillante
nel tuo ricordo felice.

Scusami per tutto,
ricordami per sempre.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Ricordo d’amore

(1974 – n° 164)

Sguardi indiscreti di bimbi smarriti
vedono la tua lenta figura
camminare nei giardini di periferia.

Stretta alle mani una fotografia
che d’un tratto il vento ti porta via,
ma un bimbo la raccoglie.

Te la porge sorridendo,
– era l’amor mio –
dici forzando il sorriso.

Triste il bimbo apre la mano
rende la foto e fugge via,
torna a giocare con i compagni.

Continui il tuo lento cammino
assillata da un solo ricordo:
un ricordo d’amore.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati