Il biglietto e la telefonata

2016-08-07. Gerardo Dottori - Gli amanti - 1907
Gerardo Dottori – Gli amanti – 1907

(30 agosto 1981 – n° 574)

Lei mi chiese il perché d’un biglietto,
ma non seppi rispondere.
Io le chiesi perché mi telefonò,
ma non seppe rispondere.

Forse, sotto sotto, dentro di noi,
c’è qualcosa che si agita e grida,
che ci vuole rapire,
che ci vuole unire o forse allontanare,
ma il coraggio non ho saputo trovare
per dirle il mio affetto verso di lei.

Forse affetto non è,
solo l’inizio dell’amore,
forse qualcos’altro, non so,
però solo una cosa è certa,
penso sempre a lei,
sento la sua mancanza.

Vedo i suoi occhi che mi guardano,
la sua bocca che mi parla.

Ascolto parole scavarmi nel profondo.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati

Quattordici gettoni

2017-02-07. Léon Spilliaert - Tree behind a wall - 1936
Léon Spilliaert – Tree behind a wall – 1936

(15 gennaio 1981 – n° 542)

Dop il bip sei sparita
sull’eco delle parole
ci son rimasto male.

Parole tronche
la corsa sul filo
e poi il baratro.

Il tempo già scaduto,
da non crederci,
entrambi spenti.

Siamo alla mercè dei nostri mezzi,
comandati a loro piacimento
non siamo liberi di agire.

Volevo dirti che mi manchi,
che voglio vederti al più presto,
ma non ci sono riuscito.

Eppure avevo quattordici gettoni,
sono caduti uno dietro l’altro
portandosi via il nostro tempo.

© Carlo Becattini
Tutti i diritti riservati